Primo volo in aereo. Primo giro in Underground. Prima volta da Starbucks. Primo giro in double-decker, rigorosamente in prima fila sul secondo piano!
Primi pound in my purse...Primo assaggio di Londra!
Eh sì perchè di Londra te ne innamori all'istante e quando sei sull'aereo per tornare a casa già ti manca e pensi già a come e quando organizzare un nuovo viaggio.
Ogni tanto dei flashback mi riportano lì....
Tra la gente simile a formichine operose a Victoria Station.


Tra le strade della City dove antico e moderno si danno la mano.
E le casette....i loro mattoni rossi con i tetti spioventi e il comignolo del camino che a mattina presto fumava.
Il cielo grigio londinese che ti fa venire voglia di divano, coccole, ferri e gomitoli.


Ma anche le belle giornate di sole che colora tutta la città e ti scalda la mattina presto.


Una mattina intera trascorsa alla Tower of London. Verso la fine praticamente ci trascinavamo tante erano le cose che avevamo visto, le scale a chiocciola che abbiamo 'scalato', i camminamenti che abbiamo attraversato. Un tuffo nel passato e nelle bellezze straordinarie dei gioielli della Regina!


E poi il Tower Bridge che dalle finestrelle della Tower ammiravamo e poi abbiamo attraversato per ben due volte!



Ed i colori di Portobello Road, il mercatino con i suoi oggetti strani e grandi classici.


Le vetrine accuratamente preparate



Una piccola bottega che dentro conserva un mondo di nastri, bottoni e gomitoli



E non potevano mica mancare i cup cakes??!!


Le luci di Ofxord Street dove è già Natale e la gente che affollava i marciapiedi che era difficile anche camminare. Le vetrine preparare con cura che sembrano quasi scene di teatro.


E poi i colori di Hyde Park in una domenica di sole. Costeggiare il perimetro del parco sull'autobus e poi calpestare le foglie marroni appena cadute scattando foto ai piedi di un grande albero.


Far colazione allo Starbucks collegandosi con l'Italia sorseggiando thè, riempiendosi con un grande muffin con i semi di papavero.


Un salto veloce al Covent Garden con il suo Apple Market addobbato a festa e risuonante di un'allegra musica di un gruppo di archi.



E poi sentire sempre quel dolce 'Thank you' ed il restare con ordine mantenendo la destra sulle scali mobili. Il rispetto per le persone...tutte. Quando vedi cosa c'è fuori il tuo paese comprendi quanto ci siamo rassegnati ed adattati a cose che non dovrebbero proprio esistere.

Una città che non ti vorrebbe mai far andar via....salita sull'aereo di ritorno già avevo nostalgia e mi sono ripromessa di ritornarci presto. Sono così tante le cose da vedere e ancora da scoprire e come ha detto Samuel Johnson:

Quando un uomo è stanco di Londra, è stanco della vita, perché a Londra si trova tutto ciò che la vita può offrire.


12 Comments

  1. Ti capisco, e come! La mia prima e unica volta a Londra è stata un tour de force di 2,5 giorni!Devo ancora tornarci...ho inframmezzato con altre mete!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima tappa estera credo sarà Parigi ;)

      Elimina
  2. Mamma mia che meraviglia... io non ci sono mai stata ma mi hai fatto venire una voglia matta di andarci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai la possibilità te lo consiglio tantissimo!!!Credimi ha un effetto magico! Io ci devo ritornare non sono riuscita a vedere Camden Town: un mercato fantastico! Piacerebbe tanto anche a te :)

      Elimina
  3. Che bella vacanza, quante belle fotografie.La prossima meta?

    RispondiElimina
  4. ok...mi hai convinto...prossima tappa londra!

    RispondiElimina
  5. Che bella vacanza, complimenti.
    Passa da me, ho una sorpresa per te. ^_^

    RispondiElimina
  6. Mi ero persa questa post... e che dire... anch'iooooooo a Londra!!!
    Anche insieme non sarebbe una cattiva idea ;)

    RispondiElimina
  7. Anche io voglio andare a Londraaa! Ultimamente molti italiani la scelgono come meta e deve essere bellissima!!! Che voglia di entrare in quel negozio di filati e svaligiarlo!!!

    RispondiElimina
  8. forse mi prenderai per pazza ma ogni tanto ritorno a guardarmi le foto di questo post (che ho già gradito singolarmente centellinate su twitter) perché hai colto degli angoli e degli aspetti di Londra che continuano a restarmi nel cuore...due inverni fa passavo il mio natale lì e il mio capodanno vicino il London Eye, quando dopo pochi secondi dalla mezzanotte iniziò a fioccare magicamente...

    RispondiElimina
  9. ciao, ho per caso trovato il tuo blog. io andro sabato a londra e volevo chiederti la zona in cui si trova quel negozio di gomitoli, o magari ne hai visti altri.
    tanti saluti
    tamara

    RispondiElimina

"L'essenziale è riuscire ad avere qualche cosa di buono da fare o almeno da dire per non restare a guardare" - Tiromancino

Copyright Mopo©. Powered by Blogger.